Autori

Silvio Brunetto

Ceretta di San Maurizio Canavese (Torino), 1932

Allievo di Marcello Boglione e di Felice Vellan, Silvio Brunetto si inserisce nella tradizione della pittura paesaggio piemontese fedele alla lezione del verismo post-ottocentesco, vivificata dalle esperienze del divisionismo del primo Novecento. Angoli del tessuto urbano di Torino e scorci di paesi di montagna sono i soggetti più tipici dell'artista, che predilige le cromie tenui e i giochi di bianchi dei paesaggi innevati, attraverso i quali può esprimere al meglio la sua indole poetica e intimista. Le sue opere, presenti con assiduità alle rassegne della Promotrice delle Belle Arti, del Circolo degli Artisti e di varie gallerie private di Torino, sono state ospitate nel 2013 nella sala espositiva della Finaosta in una personale patrocinata dal Consiglio Valle.

Bibliografia essenziale

Silvio Brunetto. La Vallée, luci e colori, catalogo della mostra (Aosta, 27 dicembre 2012 -
3 febbraio 2013), a cura di Arte Futura, testi di A. Mistrangelo, Saint-Christophe 2012.