Autori

Franco Grobberio

Aosta, 1945

Attratto in giovane età dalla pittura, Franco Grobberio intuisce che il mondo delle immagini è
il suo “giardino segreto”, un’esistenza poetica alternativa ma parallela alla quotidianità. Inizia
a dipingere da autodidatta, sentendo istintivamente affinità con il maestro surrealista Magritte, con Balthus e con il metafisico De Chirico. La figurazione realistica delle prime opere, dove le tematiche ricorrenti sono periferie di città, lavoratori e saltimbanchi, si stempera in seguito in un'atmosfera più rarefatta per dare vita a brevi racconti a mezza strada tra il sogno e la realtà, all'insegna della leggerezza. Predilige la tecnica a olio, che alterna all’acquerello e all’incisione all’acquaforte. Conta al suo attivo numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero; dal 2000 espone alla Fiera di Sant’Orso i suoi giocattoli in legno dipinto ispirati a quelli tradizionali.

Bibliografia essenziale

Franco Grobberio, Aosta 2005; Franco Grobberio. Lo sguardo del sogno, catalogo della mostra (Aosta, 14 marzo - 21 settembre 2008), testo critico di D. Jorioz, Saint-Christophe 2008.

Opere in catalogo