Opere

Albero d'arte

Immagine dell'opera Albero d'arte di Luca Frutaz (Chenevier S.p.A.) e Paolo Venturotti
2018
legno di abete dipinto, altezza 12 m, diametro max 12 m
Bancabollo 2018

L'abete che ha festosamente connotato l'immagine del Natale 2018 nella piazza centrale di Aosta, offerta dalla BCC Valdostana e Cassa Centrale Banca, è un albero del tutto inconsueto, al riparo da qualsiasi polemica ambientalista e rimontabile ogni anno, che coniuga la tradizione con l'innovazione tecnologica: una candida scala a chiocciola di legno, gigantesca ma aerea, ammantata da una rete bianca che definisce la tipica sagoma conica. Percorribile in tutta sicurezza, la scala consente di guardare il “salotto della città” da un'altezza di 9 metri. Il progetto, che si è aggiudicato il concorso bandito dalla Chambre valdôtaine e patrocinato dal Comune di Aosta, è firmato da due professionisti aostani, l'architetto Paolo Venturotti, cui spettano l’ideazione, il progetto esecutivo e la direzione lavori, e l'ingegnere Luca Frutaz, che ne ha curato la realizzazione. L'idea, spiega Venturotti, «è nata da un ricordo di bambino, il piacere di salire sugli alberi», un piacere condiviso dai 61.000 visitatori che sono ritornati un po' bambini salendo fin sulla cima dell'Albero d'arte.

Bibliografia

“Nouvelles”, 2, 2018, p. 13.