Autori

Giovanni Thoux

Verrès, 1935

Giovanni Thoux è oggi uno dei più originali interpreti della scultura valdostana di tradizione, riconoscimento che gli è valsa la nomina, nel 2009, a “Chevalier de l’Autonomie”. Dopo le ricerche sull'arte applicata popolare, da una ventina d'anni sviluppa un progetto d'indagine sugli usi e costumi della sua terra, articolato in grandi cicli tematici. I soggetti finora esplorati, attraverso serie di pannelli intagliati a bassorilievo e altorilievo, sono i santi (1987), le carte
da gioco (1991), le leggende e l'immaginario fantastico (1994), i costumi (1995), la religiosità popolare (1999), il Carnevale (2004) e i giochi tradizionali della Valle d'Aosta (2011).
La personalissima cifra stilistica, sensibile alle suggestioni derivate dal lungo soggiorno in Giappone, è marcata anche dalla policromia, stesa secondo un procedimento messo a punto dallo stesso scultore, che alterna campiture di colore di effetto trasparente ad altre coprenti.

Bibliografia essenziale

Giovanni Thoux scultore del legno, Aosta/Pavone Canavese 1992; Giovanni Thoux. Joà de noutra tera – Jeux traditionnels en Vallée d'Aoste, catalogo della mostra (Aosta, 30 marzo-
26 luglio 2011), Quart 2011.

Link

http://www.josephpeaquin.com/?p=29

(Giovanni Thoux, legno e radici, docufilm di J. Péaquin, 2008)

Opere in catalogo