Autori

Barbara Tutino

Torino, 1957

Allieva a Torino di Riccardo Chicco e Giacomo Soffiantino, che la indirizzano verso un linguaggio pittorico fedele alla figurazione, Barbara Tutino completa la sua formazione attraverso il disegno archeologico e numerosi viaggi in Africa e Medio Oriente. Vive e lavora a Cogne, cui la lega la forte tradizione della famiglia materna. La prima personale nel 1982, ad Aosta, dà avvio a una costante attività espositiva in Italia e all'estero, articolata in cicli pittorici monotematici e in progetti pluridisciplinari in parallelo con poeti, musicisti, attori e giornalisti.
Il suo lavoro si caratterizza per l'uso di materiali di supporto “poveri”, come legno riciclato, juta, carta vetrata, cartone ondulato: la superficie grezza e difficile da trattare restituisce la dimensione interiore di una rappresentazione che coglie l'essenzialità del gesto e dell'espressione individuale, spogliando l'opera pittorica di ogni aura sacrale.

Bibliografia essenziale

Caduta di un impero. Marina Torchio e Barbara Tutino, catalogo della mostra (Aosta, 12 novembre 2003 - 13 febbraio 2004), a cura di E. Crispolti, Aosta 2004; Walter Bonatti.
Una biografia pittorica
, catalogo della mostra (Courmayeur, 5-31 agosto 2009 – Pettinengo, 28 settembre - 31 ottobre 2010), a cura di D. Bérard, Siena 2009.

Opere in catalogo