Autori

Anna Sogno

Ello (Como), 1923 - Torino, 2005

Formata artisticamente a Milano, allieva dei pittori A. Funi e A. Carpi e degli scultori G. Manzù e F. Messina, Anna Arborio Mella è nota con il cognome del marito, il conte Edgardo Sogno, che ha seguito nella sua attività diplomatica in diversi paesi prima di trasferirsi definitivamente a Torino, nel 1971. Dalle periferie e gli skyline americani ai mercati birmani, ai paesaggi collinari del Piemonte, agli scorci torinesi, ha ritratto i molteplici luoghi in cui ha soggiornato. La sua pittura, condotta fin quando le fu possibile en plein air, è sempre fedele alla realtà, di cui mira a cogliere l'essenza e non l'evidenza fotografica. Anche le opere più tarde, come il ciclo dedicato al drammatico attacco alle torri gemelle del 2001, attestano un impegno sociale e un'urgenza di esprimere i sentimenti che caratterizzano la lunga attività dell'artista, alla quale la Società promotrice delle Belle Arti di Torino ha dedicato nel 2007 una bella retrospettiva.

Bibliografia essenziale

I riflessi della vita e del tempo nel pennello di Anna Sogno, catalogo della mostra (Castello
di Saint-Pierre, 28 luglio - 12 settembre 2001), Aosta 2001; Anna Sogno. Opere dal 1950
al 2004
, catalogo della mostra (Torino, 14 giugno - 8 luglio 2007), a cura di A. Mistrangelo, Torino 2007.